Il Consiglio d'Europa condanna l'Italia

Il Consiglio d'Europa ha condannato l’Italia per le politiche immigratorie. Strasburgo, mercoledì, 2-10-2013 ha bollato come "sbagliate o controproducenti" le misure che in questi anni sono state prese per gestire i flussi migratori. Il rapporto è stato approvato all'unanimità dalla Commissione migrazioni e condanna i ritorni forzati di immigrati in Paesi in cui rischiano la tortura oppure la vita, i Centri di permanenza temporanea e l’eccessivo uso dello “stato d'emergenza” per travalicare i limiti di legge. Il testo sarà votato in assemblea plenaria nei prossimi mesi e chiederà all’Italia di adottare una politica che consenta di gestire in modo efficiente immigrati, richiedenti asilo e rifugiati.

La tragedia di Lampedusa ci chiama a una vigilanza reale per modificare queste leggi nocive.

ACAT invita a pregare per le vittime innocenti.
VEDERE l'articolo sul Consiglio d'Europa ne "Il Fatto Quotidiano" CLICCA QUI

Condividi