Chi Siamo

 
 
Sarà solo una piccola goccia d’acqua,
ma se non lo fai tu, non ci sarà
nessuno a portarla
 
(Madre Teresa da Calcutta)

ACAT Italia è una associazione cristiana ecumenica che agisce contro la tortura e la pena di morte, impegnandosi al fianco di tutti coloro che hanno gli stessi obiettivi e promuovono i Diritti Umani in generale.

Alla base dell’azione di ACAT c’è l’Articolo 5 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 1948: Nessuno sarà sottoposto a tortura, né a pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti”; altro pilastro della nostra azione è il convincimento cristiano delladignità di ogni uomo “... creato a somiglianza di Dio”!
ACAT Italia fa parte della FIACAT (Federazione Internazionale delle ACAT), ONG con statuto di osservatore presso le Nazioni Unite, il Consiglio di Europa e la Commissione africana dei diritti dell’uomo e dei popoli.
ACAT è indipendente dalle strutture internazionali delle Chiese e da tutti i gruppi economici ideologici e politici.
ACAT agisce come molte associazioni o ONG nel mondo, tramite l’invio di lettere alle autorità dei paesi dove si pratica la tortura (e purtroppo sono tanti ed anche in Europa) e la raccolta di petizioni; tutte le volte che è possibile ci impegniamo sul territorio, sempre allo scopo di combattere la tortura e la pena di morte, senza disinteressarci dei Diritti dell’Uomo in generale.
Un obiettivo che ACAT Italia si pone è quello della diffusione della cultura, la creazione dell’opinione pubblica, secondo un antico proverbio orientale che dice: “Se vuoi vivere bene tutta la vita, coltiva uomini”.

Il prof. Paolo Ricca della Tavola Valdese Italiana, parlando a Parigi nel 2004 al trentennale della fondazione dell’ACAT, ha dato una bellissima definizione dello spirito dell’associazione: “.... noi di ACAT siamo un’Azione, non siamo un Discorso. Abbiamo agito. Un atto era richiesto, non pensieri o parole. Abbiamo fatto la stessa esperienza dei primi discepoli di Gesù, ai quali il Maestro un bel giorno ha detto: ”Seguimi!” e noi l’abbiamo seguito. Non abbiamo potuto fare altrimenti. L’ACAT è nata così, da una decisione improvvisa, da un atto subitaneo di obbedienza. Niente è stato preparato, niente è stato programmato, tutto abbiamo dovuto imparare. E a poco a poco abbiamo imparato, e stiamo ancora imparando.

 ACAT agisce e prega, anche quando sembra impossibile che le cose cambino. ACAT non si scoraggia né si demoralizza. La frase di Madre Teresa di Calcutta citata nella testata della pagina ci conforta e ci fa da sprone, ogni giorno.

ACAT Italia è una associazione nata il 13 aprile 1987.

Gli organi di ACAT Italia sono:

  1. L'Assemblea, che si riunisce ordinariamente ogni 2 anni, approva il bilancio ed elegge gli organi associativi.
  2. Il Presidente
  3. Il Comitato Organizzatore,composto dal Presidente, dal Tesoriere e da 5 consiglieri

Alla data le cariche associative sono le seguenti:

Presidente:   Massimo Corti

Tesoriere:     Emanuela Ciaralli

Cosiglieri:   Maria Elisa Tittoni - Luciana Settanni - Carlo Alberto Cucciardi - Maria Vittoria (Mariella) Zaffino - su nomina dell'assemblea di Acat Giovanna Melis da aprile del 2014

 

 

 

Condividi