Novità

di Mariella Zaffino ( tratto dal Corriere di gennaio 2017) Da più di un anno e mezzo nello Yemen infuria una "guerra asimmetrica" tra la potente aviazione saudita e i guerriglieri houthi di religione sciita che hanno di fatto occupato la parte meridionale del paese e la capitale Sana'a.
Dopo 50 anni di guerriglia in Colombia, con migliaia di morti e terribili violazione dei diritti umani che hanno visto la ACAT spesso in azione, è stato ratificato l’ accordo  di Massimo Corti ( tratto dal Corriere di Acat Italia gennaio 2017) La Colombia è straziata da
Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa congiunto di FIACAT e Acat Costa D'Avorio in merito al lancio del progetto contro la detenzione ingiustificata in 10 istituti di pena e riformatori in Costa d'Avorio
Come già accaduto nel 2014, la moratoria contro la pena di morte continua ad avere un sostegno valido in sede ONU. E' infatti passata, con 117 SI, 40 NO e 31 astenuti, la moratoria che chiede agli stati membri di fermare la mano del boia per sempre.
“Pur non volendo entrare nel merito dell'attuale crisi di governo, è necessario però rimarcare che qualora questa legislatura  terminasse quì il suo mandato sfumerebbe ancora una volta, ogni possibilità di vedere approvata la legge per introdurre il reato di tortura in Italia.” Così il...
La tortura non è una questione che può essere affrontata solo su un piano normativo ma necessita di azioni decise sia a livello sociale che culturale.
Martedì 8 novembre, con il patrocinio della camera dei Deputati si è tenuto un convegno dal titolo "Reato di tortura e Commissione nazionale indipendente. L'Italia è ancora credibile in materia di diritti umani?" organizzato da Comitato Interministeriale dei Diritti Umani e Università degli...
Mercoledì 7 dicembre, alle ore 9.30, presso la Sala W.
Con un comunicato diramato lo scorso 26 ottobre, la FIACAT denuncia l'ondata repressiva che ha coinvolto, in Burundi, diverse ONG attive nella difesa dei diritti umani, fra queste anche ACAT Burundi.Con un'ordinanza diramata il 16 ottobre, si legge nel comunicato della Fiacat, il Ministero dell'...
Si è tenuto ieri, 13 ottobre 2016, in piazza Montecitorio, un sit-in di protesta per chiedere al Governo di procedere velocemente sull'approvazione del disegno di legge che introduce il reato di tortura nel nostro paese. Numerose le associazioni aderenti e ampia la partecipazione.