Novità

Il CPT ha publicato nel mese di gennaio una scheda informativa interamente dedicata alla situazione delle donne detenute e alle norme e comportamenti raccomandati affinchè non si configurino situazioni ai limiti del rispetto dei diritti fondamentali.  La scheda contiene indicazioni in merito a...
FIACAT rinnova la sua ferma condanna alla sanguinosa repressione a danno dei cristiani che stanno dimostrando pacificamente per la democrazia nella Repubblica Democratica del Congo   Nonostante le proteste internazionali dopo la repressione dei  cattolici che volevano manifestare con...
Mario Peraldo Gianolino* Se è vero che “le parole sono atti” -come diceva il filosofo francese Jean Paul Sartre- il XX Secolo ci ha, però, lasciato in eredità un importante insegnamento: nel campo dei diritti umani la proclamazione di cataloghi di diritti universali ed inviolabili -sebbene...
di Samantha Falciatori* “Non si può arrivare alla pace senza fare giustizia, senza dare alle persone la fiducia che gli autori di stupri e massacri risponderanno per quello che hanno fatto. Nient’altro potrà funzionare”.
"Genova non è finita” recita un noto fumetto di Zerocalcare.
Il 31 dicembre 2016, era stato firmato “l’accordo della notte di San Silvestro" tra il governo della Repubblica democratica del Congo e l'opposizione, attraverso la mediazione della Chiesa cattolica del Congo (Conferenza episcopale nazionale del Congo).
E’ stato recentemente pubblicato un nuovo rapporto curato dall'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR) intitolato: "Alla ricerca della dignità.
Si è tenuta questa mattina, presso la Federazione Nazionale della Stampa italiana, la cerimonia di consegna del Premio di laurea Acat Italia 2017 per fermare tortura e pena di morte giunto alla sua 8° edizione. Il premio, reso possibile grazie ai fondi 8 per mille della Chiesa Valdese, ha visto la...
Il Comitato Onu contro la tortura ha rese note, nella giornata di ieri, le conclusioni successive all’analisi periodica cui ha sottoposto diversi paesi, l’Italia era fra questi.
Dopo il successo della campagna contro la detenzione preventina abusiva presso la Repubblica democratica del Congo, la FIACAT ha deciso di far partire un progetto analogo anche in Madagascar dove il dramma della detenzione abusiva colpisce uomini e donne in condizioni di vulnerabilità.  Per...