Diritti Umani in Italia

Dal Sito del Ministero degli Esteri, riportiamo il testo del comunicato, con il quale si annunca che l'Italia ha (finalmente) ratificato il Protocollo OPCAT. ACAT si compiace per questa ratifica e si augura che sia l'inizio di una era in cui i Diritti Umani siano maggiormente tutelati.
Il Senato italiano ha rinviato alla Commissione per "ulteriori approfondimenti" il DDL (predisposto da Felice Casson) che avrebbe introdotto anche nel nostro Codice Penale il reato di “tortura”. Lo stato italiano, in questo modo, fa un pesante passo indietro in termini di civiltà e si dimostra...
Riportiamo qui di seguito il comunicato stampa di Nils Muižnieks, Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d'Europa, a seguito della visita in Italia dal 3 al 6 luglio 2012     Per il testo completo del rapporto:
La Corte di Cassazione ha emesso sentenza definitiva: a Genova l'assalto alla caserma DIAZ fu un atto di barbarie, di "macelleria", di tortura. Le forze dell'ordine montarono falsità e prove per giustificare una violenza che -a manifestazioni del G8 terminate- non aveva motivo di essere.
In occasione del 26 giugno 2012, ACAT Italia si è attivata per diffondere il più possibile la propria idea.  
Con l'approvazione da parte del Senato (oggi 26-1-2012) del cosiddetto decreto "svuota carceri", si inizia a vedere una luce in fondo al tunnel. Entro il 20 febbraio la Camera dei Deputati dovrà completare l'approvazione del decreto.
Abbiamo più volte parlato delle violazioni dei Diritti Umani avvenute a Genova in occasione del G8 del 2001.
Thomas Hammarberg (Commissario del Consiglio d’Europa per i Diritti Umani) condanna un certo modo demagogico di far politica in Italia che “semina odio”: il riferimento è alla campagna elettorale di Milano che, secondo Hammarberg, lascia dietro di se una scia di odio razzistico per “l’...
Carlo Saturno, 22 anni, trovato impiccato a un lenzuolo, in una cella dìisolamento, il 30 marzo scorso. Era testimone d'accusa a Lecce contro nove guardie carcerarie. Le autorità hanno dichiarato di voler fare chiarezza assoluta sull'episodio. Il fascicolo che è stato aperto dalla Procura di...
Roma - La morte di Stefano Cucchi non sarà più uno strano mistero: Claudio Marchiandi, funzionario del Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria, accusato di favoreggiamento nei confronti di alcuni poliziotti, è stato condannato con rito abbreviato a 2 anni di reclusione.